5 misure per un migliore equilibrio tra lavoro e vita privata

Il tuo lavoro ti piace davvero. In realtà. Almeno così era qualche settimana fa. Ma da allora qualcosa è cambiato. Se prima le vostre otto ore giornaliere erano caratterizzate da un flusso di lavoro produttivo, oggi avete dieci ore di puro stress. Mentre prima uscivate dal lavoro euforici e di buon umore, ora impiegate ore per spegnervi a metà. La qualità della vostra vita ne risente. Dormite male, non riuscite a concentrarvi e persino i vostri amici e familiari si lamentano perché non riescono a vedervi abbastanza spesso.
Sapete che le cose non possono andare avanti così.

5 Maßnahmen für eine bessere Work-Life-Balance

Equilibrio tra lavoro e vita privata nell'ufficio a casa

Secondo un nuovo studio, lavorare da casa può aumentare la produttività dei dipendenti, ma il loro equilibrio tra vita privata e lavoro e la fiducia nel datore di lavoro ne risentono.

Solo un terzo dei manager e dei responsabili delle risorse umane intervistati ha dichiarato che esiste un alto livello di fiducia tra i dipendenti e i loro superiori. Inoltre, tre quarti ritengono che l'attuale carico di lavoro dei loro dipendenti consenta un buon equilibrio tra vita privata e lavoro.

Un buon equilibrio tra lavoro e vita privata fa parte di qualsiasi piano di carriera sostenibile.

Pressione sulle scadenze, stress e disponibilità costante: la vita lavorativa di oggi ci chiede molto. Il termine equilibrio tra lavoro e vita privata ha assunto un nuovo significato da quando possiamo leggere le nostre e-mail di lavoro a letto prima di alzarci la mattina e siamo sempre aggiornati sullo stato dei nostri progetti, anche quando siamo in vacanza.

Il motivo della mancanza di equilibrio tra lavoro e vita privata è spesso un falso senso di responsabilità. Il senso di responsabilità è "sbagliato" nel senso che non è sostenibile. Se non ci si prende cura della propria rigenerazione, prima o poi si rischia la propria salute. Questo, a sua volta, si ripercuote negativamente sul rendimento lavorativo, che è davvero il gatto che si morde la coda.

Quindi, se la sera smettete di leggere le e-mail di lavoro, non dovete sentirvi in colpa. Al contrario.

Ma potete anche fare molto per migliorare il vostro equilibrio personale tra lavoro e vita privata. Abbiamo riassunto per voi cinque consigli essenziali.

Eine gute Work-Life-Balance ist wichtig für dein Wohlbefinden.

1. auto-riflessione: chiedetevi cosa vi fa perdere l'equilibrio.

A meno che non abbiate cliccato su questo articolo per pura curiosità, probabilmente state cercando consapevolmente dei modi per migliorare efficacemente il vostro equilibrio tra lavoro e vita privata. Per trovare le misure giuste per voi, dovrete innanzitutto guardarvi dentro.

Chiedetevi perché sentite una mancanza di equilibrio nella vostra vita. Lavorate troppo o troppo a lungo? Il vostro lavoro è soddisfacente? Che riscontro avete da parte di amici e familiari? Siete ancora stressati a fine giornata o riuscite a lasciare mentalmente il lavoro in ufficio?

Quanto più precisamente riuscite a definire ciò che vi fa perdere l'equilibrio, tanto più potrete adottare misure mirate per ripristinarlo. A tal fine, scrivete un elenco di tutte le cose che trovate stressanti. Scriverle crea distanza ed è quindi un buon modo per ordinare le emozioni e i pensieri e oggettivarli in una certa misura. Potreste anche essere in grado di riconoscere alcuni schemi e identificare chiaramente i fattori di stress.

Ad esempio, se un carico di lavoro eccessivo vi sta facendo perdere l'equilibrio, il vostro responsabile di linea è la persona giusta con cui parlarne. Tuttavia, potreste anche rendervi conto che vi state stressando più del necessario. A quel punto sta a voi prendere le misure adeguate per ritrovare una mentalità sana.

Probabilmente non ci sarà un solo fattore, ma diversi "fattori di stress" nella vostra vita. Anche in questo caso è importante identificare i fattori di stress specifici nel modo più preciso possibile. Pensate poi a cosa potete fare per migliorare la situazione e prendete le misure adeguate.

1. identificare i vostri "fattori di stress
Scrivete un elenco di tutte le cose che vi turbano e vi stressano.
2. Pensate a ciò che deve cambiare per voi.
Pensate a cosa deve cambiare nello specifico per migliorare il vostro benessere.
3. adottare le misure necessarie
Infine, implementate gradualmente le misure definite nella seconda fase.

2 Lasciare il lavoro al lavoro e il tempo libero al tempo libero.

Quando si è al lavoro, si scorre Facebook con la coscienza sporca. Ma è per questo che si controllano le e-mail di lavoro anche quando si è in vacanza, anche se si ricevono occhiatacce dai propri cari.

Siamo onesti: è un pessimo affare.

Con l'avanzare della digitalizzazione, diventa sempre più difficile separare il lavoro dal tempo libero. In alcune professioni, la disponibilità costante è addirittura un requisito indispensabile. E, a seconda della professione e del settore di attività, forse anche per una buona ragione.

Ciononostante, dovreste cercare di separare il più chiaramente possibile il lavoro dal tempo libero. Stabilite delle linee guida chiare al riguardo in azienda. Ad esempio, chiedete di essere chiamati in casi veramente urgenti e astenetevi dal controllare la posta elettronica di vostra iniziativa.

Nutze deine Freizeit, um dich zu erholen und vermeide dabei, Arbeit zu erledigen.

Lo stesso vale per il lavoro: lavorate concentrati ed evitate le distrazioni. L'ideale è lasciare il cellulare personale in tasca. Potete anche controllare le notifiche private durante la pausa.

È molto più sensato fare ciò che si sta facendo in modo consapevole e concentrato. Perché se trascorrete la giornata lavorativa concentrati ed efficienti, sarà molto più facile spegnere la sera.

3. lavorare in modo più intelligente, non più difficile: ottimizzare la giornata lavorativa.

In definitiva, un buon equilibrio tra lavoro e vita privata si basa sul lavoro. Dopo tutto, i dipendenti tedeschi a tempo pieno lavorano in media 43,5 ore. Si tratta di un tempo piuttosto lungo, soprattutto se lo si trascorre facendo qualcosa che dà poco o nessun piacere.

Fortunatamente, ci sono alcune cose che si possono fare per lasciare l'ufficio la sera con una sensazione di pace interiore e soddisfazione. Innanzitutto, dovreste cercare di aumentare il vostro benessere al lavoro .
Oltre a un ambiente di lavoro apprezzabile, anche un'atmosfera produttiva contribuisce in modo significativo al nostro benessere al lavoro. Se avete la sensazione di essere costantemente impantanati in compiti incompiuti senza fare progressi, potrebbe essere opportuno cambiare la vostra strategia di lavoro .

Considerate anche i tre punti seguenti:

  • Non essere il primo ad arrivare e l'ultimo ad andarsene.

Certo, a volte non si può evitare di fare gli straordinari. Tuttavia, dovrebbe rimanere un'eccezione e non diventare la norma.
Rendetevi conto che non potete sempre fare tutto. Una lista di cose da fare completata alla fine della giornata è più l'eccezione che la regola. E di solito non è una tragedia. Sono davvero poche le cose che non possono aspettare fino a domani.

  • Alla fine della giornata, scrivete un elenco di cose da fare per il giorno successivo.

Alla fine della giornata, prendetevi del tempo per fare un elenco di tutti i compiti e gli incarichi aperti. Il processo di scrittura mantiene la mente organizzata e aiuta ad avere una visione d'insieme. In questo modo non solo inizierete il giorno successivo completamente preparati, ma potrete anche staccare la spina la sera in tutta tranquillità.

Eine To-Do-Liste hilft dabei, eine gute Work-Life-Balance zu schaffen.

  • Fate anche abbastanza pause durante il lavoro.

Se avete otto ore di puro stress, la sera avrete problemi a spegnervi. Non c'è da stupirsi.
Cercate di non pensare alla vostra giornata lavorativa come a un breve sprint, ma come a una maratona: Per poter lavorare in modo produttivo ed efficiente non solo durante la giornata, ma anche durante la settimana lavorativa, è importante non esaurirsi completamente e rischiare di "bruciarsi". Le pause sono essenziali per poter lavorare in modo produttivo. Rendetevi conto di questo e cercate di lavorare di conseguenza.

In linea di massima, otto ore al giorno dovrebbero essere sufficienti per far fronte al carico di lavoro. Tuttavia, se nonostante l'ottimizzazione dell'orario di lavoro avete difficoltà a portare a termine i vostri compiti, parlatene con il vostro responsabile e chiedete supporto.

4. Considerate il vostro tempo libero come un tempo di vita prezioso.

Ce l'avete fatta. Avete trascorso la giornata in modo produttivo, avete fatto tutto quello che vi eravate prefissati e siete usciti dall'ufficio alle 17 in punto. E ora?

Molte persone non sanno cosa fare del loro tempo libero. E poi si ritrovano sul divano di casa davanti alla televisione. Prima di tutto: di tanto in tanto va benissimo. Gli studi sono riusciti a dimostrare ilvalore del non fare nulla consapevolmente e del rilassarsi . Tuttavia, dovreste riconoscere consapevolmente il vostro tempo libero come tempo prezioso per voi stessi e per la vostra vita, e utilizzarlo di conseguenza.

Scrivete una sorta di lista delle cose da fare nel tempo libero. C'è un hobby che avete sempre voluto fare? O una città che vorreste visitare? Un'esperienza che desiderate davvero fare? Scrivete tutto ciò che vi viene in mente e cercate di integrare le varie voci nel vostro tempo libero. Che si tratti di un viaggio ad Amsterdam, di un pomeriggio di canyoning o di jogging regolare, organizzare consapevolmente il proprio tempo libero non solo offre un prezioso equilibrio al lavoro, ma può anche migliorare efficacemente la qualità della vita.

Prestate attenzione anche ai seguenti punti:

  • Coltivate i vostri hobby
    Gli hobby sono importanti per il nostro benessere e forniscono un valido equilibrio al lavoro.

  • Muoversi
    L'esercizio fisico non solo mantiene in forma e in salute, ma aiuta anche a ridurre gli ormoni dello stress.

  • Uscitein campagna
    La natura ha un effetto rilassante sulla nostra psiche. Uscite all'aperto nel tempo libero.

5 Vivere il momento: Occupatevi della "mindfulness".

I vari sintomi dello stress raramente si manifestano in modo isolato. Le persone colpite di solito presentano una combinazione di caratteristiche diverse e devono quindi affrontare una serie di sintomi di stress. Questo spesso si trasforma in un circolo vizioso. Chi soffre di disturbi del sonno legati allo stress, ad esempio, difficilmente riesce a raccogliere le energie necessarie nella vita di tutti i giorni per affrontare adeguatamente le sfide del lavoro, il che a sua volta porta a un aumento dello stress. È fondamentale interrompere questo circolo vizioso.

Iltermine "mindfulness" è diventato molto popolare negli ultimi anni e, per certi versi, è persino diventato una sorta di parola d'ordine. E a ragione.

Achtsamkeit hilft, mit Stress umzugehen.

Fondamentalmente, la "mindfulness" si riferisce a uno stato mentale passivo in cui l'ambiente, il corpo, i pensieri e i sentimenti vengono percepiti ma non valutati ulteriormente. Il concetto di mindfulness deriva dalla meditazione ed è stato adottato anche negli approcci di trattamento psicoterapeutico, dove risulta efficace nella regolazione delle emozioni. In concreto, ciò significa che chi pratica la mindfulness allena anche il modo in cui sperimenta e gestisce i propri sentimenti. E quindi affronta il nocciolo di molte situazioni di stress.

La nostra testa si prende raramente una pausa. È in continuo fermento, pianifica, pensa, riflette, ricorda e si preoccupa. In pochi secondi, i nostri pensieri possono passare da un'agenda piena a un bucato non fatto, da una visita di parenti in attesa all'ultimo passo falso negli affari: e tutto questo mentre stiamo andando al lavoro la mattina.

La mindfulness dovrebbe aiutarci a fare un passo indietro. Osserviamo e notiamo ancora il flusso di pensieri, ma non ci lasciamo più trasportare da esso. In questo modo, raggiungiamo una maggiore pace interiore e riusciamo a vivere consapevolmente nel presente.

Lamindfulness aiuta la riflessione quotidiana
La mindfulness ci aiuta a riflettere regolarmente sui nostri pensieri e sulle nostre emozioni.

Lamindfulness promuove la pace interiore
Chi conosce se stesso e i propri pensieri può anche comprendere e regolare meglio le proprie emozioni.

Lamindfulness aiuta a vivere consapevolmente
La pratica quotidiana aiuta a vivere consapevolmente il momento senza perdersi in pensieri e preoccupazioni.

La mindfulness, come la maggior parte dei pensieri, segue uno schema e può quindi essere allenata. Oggi esistono molte applicazioni che aiutano a praticare la mindfulness con l'aiuto di meditazioni guidate. Due esempi sono Calm e Headspace. Le meditazioni guidate delle app durano di solito tra i 2 e i 10 minuti: non molto tempo per un effetto a volte molto importante. Provate! Dopo tutto, non avete più di qualche minuto da perdere.


Immagini via Pixabay, Unsplash e Freepik via falticon.com

Studio: www.derstandard.at