Consigli di un fisioterapista: un posto di lavoro ergonomico e sano

Martina Goliasch è una fisioterapista con molti anni di esperienza nel trattamento di pazienti operati per incidenti e ortopedici, nonché di pazienti con problemi alla colonna vertebrale. Nell'aprile 2021 ha fondato lostudio Real a Graz, fedele al motto "il movimento è vita". Con la sua ampia gamma di terapie, aiuta i suoi pazienti a svolgere tutte le attività quotidiane, il lavoro o lo sport in modo più semplice e senza dolore, migliorando la mobilità e la postura.

In un'approfondita discussione, Martina ci ha spiegato come dovrebbe essere impostato un posto di lavoro per poter lavorare in modo ergonomico e salutare. Ci ha anche spiegato quali disturbi di salute possono derivare da attrezzature da ufficio non ergonomiche e ci ha dato numerosi consigli sul lavoro ergonomico e sull'ergonomia sul posto di lavoro.

Martina Goliasch ist Physiotherapeutin und behandelt Patienten mit Problemen an der Wirbelsäule

La fisioterapista Martina Goliasch si occupa, tra l'altro, di pazienti con problemi alla colonna vertebrale.

Yaasa: In qualità di fisioterapista e quindi di esperta di salute fisica, sono certa che saprà dirci come impostare la propria postazione di lavoro per poter lavorare in modo ergonomico.

Martina: La cosa più importante di una postazione di lavoro alla scrivania è la possibilità di regolare l'altezza dei mobili da ufficio. Siamo tutti di taglia diversa, quindi dovrebbe essere possibile regolare l'altezza del sedile e della scrivania in base alle esigenze di ciascuno. Anche la regolazione dello schermo è importante . Spesso noto che i pazienti che lavorano solo su un computer portatile guardano sempre verso il basso. È un vantaggio poter variare la posizione e spostare la scrivania in posizione eretta quando si legge, ad esempio, e regolarla di nuovo quando si scrive.

Se oltre al computer portatile si dispone di un secondo monitor, l'ideale sarebbe posizionare i due dispositivi ad altezze diverse. A tale scopo, è possibile collocare il monitor su un rialzo per monitor e posizionare così i due schermi su due livelli diversi. L'altezza dello schermo è molto importante, soprattutto per il collo. Oltre all'altezza della scrivania e alla posizione dello schermo, anche l'altezza della seduta è fondamentale. Per potersi sedere in modo ergonomico, i glutei dovrebbero essere posizionati leggermente più in alto rispetto alle ginocchia.

Yaasa: Oltre alla sedia da ufficio regolabile e alla scrivania regolabile in altezza, quali altri accessori da ufficio sono necessari per creare una postazione di lavoro ergonomica?

Martina: Unatastiera ergonomica regolabile in altezza e un poggiapolsi sono utili. Molti dei miei pazienti hanno problemi ai polsi e consiglio loro di alzare leggermente la tastiera. Mentre i poggiapolsi ammortizzano il bordo quando le braccia sono appoggiate sul tavolo, sollevando il retro della tastiera si crea una superficie inclinata. In questo modo è molto più facile e comodo appoggiare le mani sulla tastiera e scrivere più comodamente.

Se non si dispone di una tastiera ergonomica o di un supporto per laptop, si può utilizzare un semplice trucco posizionando la tastiera su una cartella. Poiché la cartella ha un piano inclinato, la tastiera viene leggermente sollevata. Lo stesso vale per il computer portatile: posizionandolo sulla cartella, viene leggermente sollevato, la tastiera è inclinata e si possono appoggiare le braccia. Allo stesso tempo, anche lo schermo è leggermente più alto.

Ergonomische Büromöbel von Yaasa eignen sich nicht nur für typische Büros.

Lo studio reale a Graz: la postazione di lavoro del fisioterapista M. Goliasch dotata di mobili per ufficio Yaasa

Yaasa: Quali sono i disturbi di salute più comuni che possono insorgere a causa di una postazione di lavoro non ergonomica?

Martina: I disturbi riguardano soprattutto il collo, perché molti dei miei pazienti non lavorano su scrivanie regolabili in altezza e le scrivanie statiche sono impostate a una sola altezza. In questi casi, consiglio sempre ai miei pazienti di alzare almeno il monitor a un livello superiore con l'aiuto di un rialzo per monitor, in modo da non dover guardare in basso per tutto il tempo di lavoro. Una linea guida dice che il monitor dovrebbe essere posizionato in modo che gli occhi siano allineati con il bordo superiore dello schermo. In questo modo è possibile coprire l'intero schermo con gli occhi.

Molte persone, inoltre, non hanno una sedia da ufficio ergonomica: le attrezzature da ufficio non sono l'ideale, soprattutto quando si lavora da casa. Tuttavia, sul posto di lavoro si dovrebbe avere almeno una semplice sedia girevole. Questo è importante perché spesso i monitor non sono posizionati al centro della scrivania, ma ai lati della stessa. Con una sedia girevole, si può semplicemente girare verso lo schermo e allineare il corpo nella sua direzione, perché da un punto di vista ergonomico, si dovrebbe sempre essere in grado di sedersi di fronte al monitor.

Se non si dispone di una sedia da ufficio ergonomica o di una sedia girevole, consiglio ai miei pazienti di girare di tanto in tanto la sedia con lo schienale rivolto verso la scrivania e di sedersi sulla sedia a cavaliere. Lo schienale della sedia funge da supporto a cui appoggiarsi, mentre le mani restano libere di lavorare e la schiena si alleggerisce allo stesso tempo.

Yaasa: Il dolore al collo o altri disturbi causati da una postura scorretta sul lavoro possono essere sempre trattati o possono trasformarsi in disturbi a lungo termine?

MartinaSe si sta seduti alla scrivania per 8-10 ore al giorno e si sta anche seduti in modo scorretto, è molto probabile che si verifichino disturbi e tensioni a lungo termine. Molte persone hanno anche problemi a dormire: Se si adotta una posizione scorretta della testa durante il giorno, spesso è difficile trovare la posizione giusta per la testa durante la notte. È quindi importante regolare l'altezza della scrivania, l'altezza del monitor e la posizione di seduta, perché questo toglie molta tensione al corpo.

Yaasa: Che impatto hanno avuto la pandemia e il passaggio al lavoro da casa sulla salute fisica dei dipendenti?

Martina: Illavoro da casa e la situazione del coronavirus hanno aumentato in modo significativo il numero di pazienti con disturbi causati da attrezzature da ufficio non ergonomiche. Il motivo è che gli uffici sono spesso molto meglio attrezzati e i datori di lavoro fanno spesso molto per i loro dipendenti in termini di attrezzature da ufficio ergonomiche. A casa, invece, la maggior parte delle persone non è così ben attrezzata e deve lavorare al tavolo della cucina o al tavolino del bar.

Tuttavia, i reclami e la loro frequenza dipendono anche dall'entità della retribuzione. Si può dire se si tratta di una persona sportiva che ottiene il proprio equilibrio attraverso l'esercizio fisico e lo sport: questa persona si sente naturalmente molto meglio. Ma se dopo il lavoro ci si sdraia sul divano e si guarda il cellulare o si gioca al computer, il corpo è sottoposto a uno sforzo maggiore rispetto a chi ha un equilibrio. Ecco perché è un enorme vantaggio avere unascrivania regolabile in altezza e poter cambiare la propria postura e muoversi durante le ore di lavoro. Tuttavia, l'ideale sarebbe avere entrambe le cose: alternare la posizione seduta a quella eretta durante il lavoro e compensare ulteriormente il lavoro dopo il lavoro, ad esempio con lo sport.

Yaasa: Quali tipi di sport sono più adatti a compensare una seduta lunga o non ergonomica?

MartinaNon importa, l'importante è far muovere il corpo. Non deve essere un'attività performante, ma semplicemente un equilibrio con il movimento, in qualsiasi forma. Consiglio sempre ai miei pazienti di fare ciò che piace loro. Perché se non è divertente, non vorranno farlo. Alcuni preferiscono il ciclismo, altri le passeggiate, le escursioni, il nuoto o lo yoga. Il tipo di sport non ha importanza, perché l'importante è essere attivi e divertirsi.

Yaasa: Quanto spesso si dovrebbe alternare la posizione seduta e quella eretta in una giornata lavorativa per fare abbastanza esercizio durante le ore di lavoro?

Martina: Sicuramente ogni ora! Se ci si alza ogni ora e ci si muove per 5-10 minuti o si lavora in piedi per un po', si alleggerisce il corpo. Quando siamo seduti, il nostro corpo è sempre nella stessa posizione, mentre raddrizzarsi, muoversi e lavorare in piedi mette la colonna vertebrale in una posizione diversa.

Per alleggerire il corpo, durante il lavoro ci si dovrebbe alzare ogni ora, muoversi e lavorare in piedi per un po'.

Du kannst im Stehen an deinem Yaasa Desk arbeiten und die Position immer ändern.

Yaasa: È possibile stare in piedi troppo a lungo?

MartinaSì, certo che si può stare in piedi troppo a lungo. Ma questo vale soprattutto per le persone che lavorano prevalentemente in piedi, come i camerieri o i commessi. Se si sta in piedi troppo a lungo, i muscoli della colonna vertebrale si affaticano e dopo un po' devono recuperare. Questo si può riconoscere dal fatto che non si sta più in piedi, ma ci si accascia o si inarca la schiena, il che comporta una maggiore sollecitazione del corpo.

Tuttavia, se si svolge un lavoro sedentario, l'ideale sarebbe alzarsi ogni ora, muoversi e lavorare in piedi per un po'. Se si lavora a una scrivania in piedi, bisogna decidere da soli quanto stare in piedi sia utile per sé e per quanto tempo ci si senta a proprio agio.

Yaasa: Lei lavora da tempo con i mobili per ufficio Yaasa. Quali esperienze ha avuto finora con la sedia e la scrivania Pro 2?

MartinaSì, è vero. Prima di tutto, devo dire che mi piace molto l'aspetto della sedia e della scrivania e che si adattano molto bene al mio studio, sia in termini di colore che di dimensioni. Utilizzo la scrivania Yaasa principalmente per le consultazioni dei pazienti, l'anamnesi e la documentazione. Ho optato per smallest Pro 2 nelle dimensioni 139 x 75 cm e devo dire che ho abbastanza spazio per lavorare comodamente con il mio portatile e con i documenti.

Con la YaasaChair , sono rimasta particolarmente colpita dalla regolazione della profondità del sedile. Poiché ho le gambe più corte, ho regolato la profondità del sedile in base alle mie esigenze e l'ho impostato relativamente corto. In generale, ritengo che sia ottimo che tutto sulla sedia da ufficio sia molto facile da regolare e possa essere impostato in diverse direzioni. Se la regolazione è facile e veloce, allora utilizzerete le varie opzioni di regolazione e adatterete la sedia da ufficio ergonomica alle vostre esigenze. Se invece, ad esempio, lo schienale o i braccioli sono difficili e noiosi da regolare, come nel caso di alcune sedie da ufficio, allora li regolerete una sola volta e li lascerete così come sono.

La regolazione facile e veloce è molto importante per me come fisioterapista, perché i miei pazienti si siedono spesso sulla mia sedia da ufficio Yaasa e mostro loro come regolare la sedia da ufficio in modo ergonomico e come sedersi correttamente in ufficio o a casa. Molte persone posizionano i braccioli troppo in alto, ad esempio, mentre con la sedia Yaasa posso regolare facilmente i braccioli 3D in diverse direzioni e dimostrare ai miei pazienti come regolarli correttamente e adattarli al loro corpo.

La facilità di regolazione è molto importante anche quando si lavora da casa: Spesso ci sono due persone che condividono una postazione di lavoro e la sedia da ufficio deve sempre essere regolata in base al corpo della rispettiva persona. Questo è un vantaggio anche negli uffici, perché oggi le postazioni di lavoro sono spesso condivise da due dipendenti part-time, ad esempio. In questo caso, ha senso avere una sedia da ufficio facile da regolare e che possa essere personalizzata ogni volta in modo semplice e veloce.

Einen ergonomischen Bürostuhl richtig einstellen

L'altezza e l'allineamento dei braccioli possono essere modificati e regolati in modo rapido e semplice sulla sedia Yaasa.

Yaasa: Lei è entusiasta delle semplici opzioni di regolazione della sedia Yaasa, ma la descriverebbe anche come una sedia da ufficio veramente ergonomica?

MartinaSì, decisamente! Mi sono seduta su molte sedie da ufficio e ne ho provate molte, ad esempio quando ho scelto le sedie per i miei figli e per la loro cameretta. In quell'occasione mi sono resa conto che ci sono enormi differenze tra le sedie da ufficio presenti sul mercato. Trovo fantastico che la sedia Yaasa sia bella e morbida. Questo è un vantaggio soprattutto per le donne, poiché molte di esse sviluppano problemi al coccige se stanno sedute troppo a lungo.

Per me alcuni parametri sono molto importanti nella scelta di una sedia da ufficio: la regolazione in altezza, lo schienale e il supporto lombare. Penso che un supporto lombare come quello della sedia da ufficio Yaasa sia migliore dell'alternativa con un supporto lombare elettrico, che si trova sempre in un unico punto, come avviene ad esempio nelle automobili. Trovo inoltre importante che l'allineamento dei braccioli possa essere regolato in diverse direzioni e che i braccioli non siano troppo verso l'esterno o verso l'interno, ma soprattutto che l'altezza dei braccioli possa essere regolata: è necessario poter appoggiare comodamente le braccia per poter scrivere comodamente e facilmente sulla tastiera.

Le caratteristiche più importanti di una sedia da ufficio ergonomica sono la regolazione dell'altezza, dello schienale e del supporto lombare.

Ergonomischer Bürostuhl mit Lordosenstütze

Yaasa: Una sedia da ufficio ergonomica deve avere anche un poggiatesta?

Martina: Penso che un poggiatesta sia più o meno superfluo e non offra alcun valore aggiunto dal punto di vista ergonomico. Quando si lavora, si sta seduti in posizione eretta e non si inclina la testa all'indietro. È possibile che si voglia reclinare la testa all'indietro di tanto in tanto quando si riposa o che ci si pieghi e si appoggi la testa quando si legge o durante le videoconferenze. Ma anche in questo caso, ritengo piuttosto improbabile che vi siate seduti in questo modo: Perché anche quando si legge, è necessario essere seduti in una posizione che consenta di muoversi liberamente e di mirare allo schermo. Non è possibile farlo in una posizione completamente reclinata.

Yaasa: Il motto del suo studio di fisioterapia è "Il movimento è vita". Quali esercizi fisici si possono fare semplicemente al lavoro per portare il movimento nella propria giornata lavorativa?

Martina: È possibile utilizzare i braccioli della sedia da ufficio Yaasa per vari esercizi: Potete appoggiarvi con le mani sui braccioli e raddrizzare il corpo facendo pressione con le braccia. In questo modo si tendono i muscoli della schiena. Si può anche creare tensione muscolare spingendo verso l'esterno con gli avambracci sul lato interno dei braccioli o spingendo verso l'interno sul lato esterno o cercando di spingere le braccia insieme. In questo modo si attivano le spalle.

Frau führt einfache Körperübung im Bürostuhl aus.

Invece di appoggiarsi ai braccioli, si possono usare le braccia per sostenersi sul sedile della sedia da ufficio. Questo perché quando ci sediamo ci afflosciamo ed è utile contrastare questo fenomeno sostenendosi e "spingendosi in alto". Se si è abili, si possono anche fare piccoli esercizi di sostegno tra un appoggio e l'altro sui braccioli o sul sedile.

Frau führt Dehnübung im Büro aus.

Lascrivania è un ottimo posto per fare i plank. Per farlo, basta assumere la posizione di appoggio degli avambracci: a differenza della posizione plank abituale, in cui si è completamente su un tappetino a terra, qui si appoggiano gli avambracci sulla superficie della scrivania. Si possono anche praticare posizioni di plank ad altezze diverse su una scrivania regolabile elettricamente in altezza. Questo esercizio crea un'attività muscolare addominale, poiché i muscoli sono messi in tensione dall'appoggio degli avambracci. Questo esercizio può essere esteso sollevando alternativamente le gambe. Gli esercizi di plank sono molto più facili da eseguire su un tavolo, perché poche persone riescono ad eseguirli correttamente sul pavimento.

Frau führt Körperübung am Schreibtisch aus.

Altrimenti, si può appoggiare una mano sulla fronte o sul lato destro o sinistro della testa e premere la testa contro la mano. Semplici attività come queste, che forniscono una contropressione, sono sufficienti per generare attività del collo in diverse direzioni e dare un po' di sollievo al corpo.

Graz, 6 maggio 2021

Informazioni su Martina

Dopo aver completato la formazione in fisioterapia a Graz nel 1992, Martina ha iniziato la sua carriera professionale prima come fisioterapista presso l'ospedale regionale di Klagenfurt, poi presso l'ospedale regionale di Deutschlandsberg e infine presso l'ospedale universitario di Graz. Ha vissuto all'estero per diversi anni, dove ha potuto acquisire nuove esperienze professionali e specialistiche. Specializzata in traumatologia, ortopedia e dolori dell'apparato muscolo-scheletrico e della colonna vertebrale, Martina ha fondato nel 2021 lo studio di fisioterapia Real a Graz, dove aiuta i suoi pazienti a svolgere le attività quotidiane, il lavoro e lo sport in modo più semplice e senza dolori grazie all'ampia gamma di terapie offerte.